Spedizioni gratis in Italia se ordini più di 3 articoli !

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

THE BACH FAMILY

13,50

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello

Codice: CVLD091

Autore: THE BACH FAMILY
Esecutore: A. CICCOZZI, M. ROGLIANO, L. PACCAGNELLA
Supporto: cd
CLASSICAL: Antonella Ciccozzi, harp (1810 S.Herard 43 strings), Marco Rogliano violin, Luca Paccagnella, cello.24Bit / 96Khz digital recording made at Main Hall Fondazione Musicale Masiero e Centanin Arquà  Petrarca (Italy) on January, 2004.

Dalle note di copertina Di Antonella Ciccozzi
Nell'immensa produzione musicale dei più importanti rappresentanti della famiglia Bach, sono pochi i brani rivolti all'arpa, ma di grande arricchimento per il suo repertorio; riunendoli ho confrontato due generazioni (John Sebastian 1685-1750; i figli C.Ph.Emanuel1714-1788 e Joh.Christian 1735-1782) con le loro diverse tendenze, diversi gusti e talvolta, diversi spessori. In apertura la Suite in mi maggiore BWV 1006a di J.S.Bach, trascrizione autografa su due pentagrammi (chiave di soprano e chiave di basso), priva di una destinazione strumentale esplicita, della terza Partita per violino BWV 1006. La particolare tessitura medio- bassa, che caratterizza il pezzo, induce ad escludere gli strumenti a tastiera come plausibili destinatari e suggerisce il liuto o l'arpa. Tuttavia l'esecuzione di tale Suite, spesso affidata al liuto, è di fatto trascurata nel repertorio arpistico se non in qualche versione manipolata o trascritta in altre tonalità . Pertanto la versione che intendo proporre, dopo averne sperimentato la fattibilità  sull'arpa, è quella ORIGINALE AUTOGRAFA di J.S.Bach. Il legame dell'opera con l'arpa potrebbe apparire rinsaldato dalla curiosa coincidenza della presunta data di stesura della Suite( 1720 ca.) con la nascita della prima arpa a pedali a movimento semplice. Benchè la circostanza potrebbe essere il frutto di una pura casualità , dato che la meccanica ancora assai limitata dell'arpa non avrebbe potuto consentire l'esecuzione di un pezzo tanto articolato, l'interesse per il nuovo strumento potrebbe averne ispirato la composizione. 

 

Potrebbero interessarti anche ...